Clipboard

Avete mai visto quelle foto su instagram con quelle cartelline con una pinza sopra tutte fighe in cui ci si appende una citazione o un calendario?

Ecco, io ne cercavo una da un sacco di tempo, ma su internet costavano abbastanza e non le trovavo mai in giro. L’altro giorno però il mio ”50 centesimi” di fiducia mi ha stupito e ho trovato una cartellina di legno fighissima a cui voglio appendere un calendario.

So che su Pinterest ci sono dei calendari gratis stampabili e quindi ho riattivato l’account. Riattivato perché io davvero non ci capisco niente di questo sito, so solo che la gente ci fa gli album delle cose che gli piacciono, ma non fa per me!

Insomma su Pinterest ho trovato questi tre calendari carini e volevo linkarveli che magari sono utili anche a voi.

calendar01immaginefree-printable-2017-hand-lettered-calendar-pinterest

(cliccate sulle immagini per il download)

Io credo che stamperò il secondo che è più minimal e sicuramente vi farò vedere il risultato su instagram il prossimo mese.

Crediti immagini iniziali:

https://www.instagram.com/p/BP-VUvtjZW0/

https://www.instagram.com/p/BP9Bky8Dndi/

https://www.instagram.com/p/BP7g2ROguM0/

https://www.instagram.com/p/BQE3_MbguDp/

Ditemi chi seguite su instagram, e vi dirò chi siete!

Visto che questo è un blog di un certo spessore, anche oggi parliamo di una cosa seria: instagram.

Preferite i cani o i gatti? In realtà non importa, perché visto che sono stanca dei soliti profili pucciosi, oggi vi consiglierò un paio di animaletti teneri, ma non troppo.
Già questi diminutivi mi stanno infastidendo, cominciamo!

Juniper

juniper.png

Si, è una volpe che si fa un selfie!

Mr. Pokee

pok.png

Non so se è più bello lui, i viaggi che fa o la sua padrona!

Pumpkin

pum.png

I migliori amici di questo procione sono due cani, e io non posso farcela.

Sto ancora cercando il profilo di uno scimpanzè, vi aggiornerò.
Nel frattempo ditemi chi seguite, se mi sto perdendo qualcosa o se già li seguivate!

Troppi social

In questi giorni mi sono convertita a snapchat e telegram, e non sono mai stata più social di così!
In realtà ci sto capendo poco e sono iscritta a così tanti social, che rimpiango il mio nokia in bianco e nero che possedevo circa tre anni fa, di cui la funzione più tecnologica era la radio!

Un tempo usavo Facebook come unico social e sbandieravo i fatti miei ad ”amici” che non sentivo o vedevo da anni.

Poi è arrivato Instagram e con lui gli innumerevoli selfie, anche se hai tempi non avevo la fotocamera interna e quindi davvero non so come riuscivo a spararmi tutte quelle pose!

Dopo un po’ ho riscoperto Twitter, a cui mi ero iscritta nel lontano 2009 giusto per stalkerare Duncan James, e che adesso è il regno del trash e delle sane risate.

valeria-marini-pomeriggio-5-barbara-d-urso

Una cosa che credo di non aver mai saputo usare, invece, è Tumblr. In pratica lo uso per cercare gif o frasi dei film/telefilm che guardo, e ignoro completamente la home/timeline o come si chiama.

Insomma questo Snapchat come si usa? A cosa serve?
Mi hanno detto che serve ad esprimere tutto il nostro disagio, ma a me dopo qualche giorno ha già stancato e soprattutto non ho ancora capito come fare alcune cose!

Che stress.

Le americane lo chiamano DIY

buzzoole code
Processed with VSCO

Ho provato a pubblicare una foto su Instagram, ma mentre scrivevo una didascalia lunghissima si è arrestato il programma ben due volte e niente, vi beccate questo post perché se ci riprovo di nuovo faccio esplodere il telefono!

Era da mesi che guardavo foto su instagram di camere bellissime, bianchissime e alla moda e prendevo inspirazione sulle cose da aggiungere, cambiare e creare.
Purtroppo ho la camera coloratissima e ho perfino dipinto una parete di verde, quindi di ricreare la camera perfetta non se ne parla.
Ho iniziato dal sostituire le lenzuola con i pupazzetti, con quelle bianche molto pinterest e sto facendo del mio meglio per rendere la camera più da ragazza che da bimba, anche se le mensole piene di pupazzi di Winnie The Pooh non mi aiutano.

Come ben sapete per un periodo non ho fatto altro che ordinare polaroid grazie ad un’applicazione che ora si chiama Lalalab (ecco il link del post in cui spiego come funziona l’app e di come avere uno sconto), quindi mi sono ritrovata con decine di foto bellissime, messe in un cassetto e inutilizzate.

Ho pensato prima di fare il famosissimo cuore di polaroid, poi di appenderle ad uno spago e fare una cosa un po’ più rustica, ma ieri ho visto questa foto e non ce l’ho fatta a non cercare di riprodurre lo stesso effetto.

Il procedimento è semplice, io ho preso dai cinesi delle piccole puntine trasparenti, le ho inchiodate al muro e ho appeso le lucine.

Processed with VSCO

Sempre dai cinesi ho trovato delle mini mollette colorate per appendere appunto le foto.

Processed with VSCO

La cosa più difficile è stata appunto scegliere le foto da appendere, visto che ne ho almeno una cinquantina, ma questo è il risultato finale!

Processed with VSCO

Questo post può sembrare una marchettata, ma purtroppo non sono nessuno e quindi non mi pagano per pubblicare cose e non mi inviano niente gratis.
Sono solo felice del risultato e ho intenzione di comprare altre luci perché un filo solo non basta!

Ti accorgi che instagram sta influenzando la tua vita quando…

– Pensi quadrato

– Valuti i posti dove andare con i tuoi amici in base al livello di instagrammabilità

– La tua vita è migliorata da quando hai scoperto vsco

– Non ti seguono su instagram? Non sono tuoi amici!

– Fai composizioni con il cibo prima di mangiarlo e ormai mangi sempre tutto freddo

– Non vedi l’ora di andare al mare perché i tramonti al mare sono più belli

– Sei sempre col telefono pronto a scattare una foto

– Raggiungi la media di cento cuori a foto senza hashtag e ti senti Dio

– Ti bloccano gli hashtag e vorresti fare causa ad instagram, ma poi ti rendi conto che senza instagram non saresti niente

– Non ti ha cuorato? Non è tuo amico!

– Pubblicheresti fino a dieci foto al giorno, ma il tuo massimo è tre perché non sei completamente pazza

Se vi siete riconosciuti in almeno un punto, siete sulla buona strada per impazzire, ma andrà tutto bene finché non ucciderete qualcuno!

Polagram

20150416_143258

Se siete ossessionati da instagram quanto me, o semplicemente volete stampare le vostre foto per non perderle di vista, vi consiglio questa meravigliosa app.
Polagram può essere scaricata dall’app store o per i poracci come me da google play (se ci cliccate sopra vi ho messo i link dove scaricarla perché sono bravissima). Non dovete far altro che scegliere le vostre foto preferite dalla galleria o direttamente dal vostro profilo instagram, scegliere il formato che preferite tra polaroid, foto standard o album fotografico e mandare in stampa il tutto.

20150416_132113

A casa vi arriveranno delle buste fucsia bellissime e se non vi foste già innamorate, aprendole, oltre alle vostre foto del cuore, troverete anche un foglietto per fare un coniglietto di origami con le relative istruzioni!

20150416_134004

(forse dovrei smetterla di postare sul blog foto fatte col telefono, ma questa è un’altra storia!)

20150416_132521 20150416_142945 

Le foto costano 0,39€ l’una e arrivano a casa in meno di una settimana. La qualità è altissima e sono stampate su carta fotografica fujifilm. Per avere uno sconto di 5,00€ sull’ordine usate il mio codice di riferimento: PGGJGU1J. Questo codice fa risparmiare voi e mi regala credito per stampare altre milioni di polaroid, così finalmente sarò felice! Ovviamente una volta fatto l’ordine riceverete il vostro codice, potrete pubblicarlo dove volete per farlo usare ai vostri amici e quindi avere i vostri crediti.

20150416_133427

Non so se sono riuscita a trasmettervi tutta la felicità che mi ha dato ricevere queste buste stamattina. So solo che ora avrò un motivo in più per instagrammare compulsivamente, ma sempre in previsione di un futuro ordine.

Ora andate e stampatene tutti!

Instagram è una cosa seria!

Instagram è un social per condividere foto, o sbaglio?

Che cazzo scrivete a fare poemi epici sotto le foto che quando scorro la home ci metto tre anni per passare la vostra foto di merda?

Che cazzo taggate canzoni come luogo? Siete tra le note musicali? Vi siete stesi sul cd? Credete davvero che ascolteremo la canzone contemplando la vostra foto di merda?

Che cazzo scrivete citazioni colte o poetiche sotto un tramonto tutti i dannati giorni? Che cazzo scattate la foto ogni giorno nello stesso posto col tramonto uguale? Siete metereologi?

Che cazzo taggate i profili di tutto ciò che si vede in foto? Vi sentite per caso fashion blogger? C’è qualche segreto che non so? Se tagghi Chanel ti regalano una jumbo in pelle di vitello? No perché casomai lo voglio sapere!

Che cazzo postate dieci selfie tutti uguali uno dietro l’altro? Beati voi che su dieci foto che vi fate venite bene in tutte e dieci!

Che cazzo usate instagram come un blog? Che cazzo vuol dire instablogger? Al massimo siete instadementi! Che cazzo sono quelle faccine ogni parola che mi fanno diventare cieca? Che cazzo sono quei commenti chilometrici dove vi dite anche quante volte andate in bagno al giorno? Che cazzo fotografate sempre le stesse cose? Che cazzo fate gli s4s? Che cazzo mi riempite la home di foto pubblicate da altri? Ma volete morire?

Screenshot_2015-03-12-19-49-13 Screenshot_2015-03-12-19-48-49

Ovviamente voi potete fare quello che vi pare, ma se vi siete riconosciuti in uno o più punti e io vi seguo ancora, pensate a quanto vi voglio bene che sopporto tutte le vostre cagate!